Home arrow Forum
Una foto a caso
tn_dscf0004.jpg
powered_by.png, 1 kB
Forum del CCP
 


invia un nuovo topic
Dora Baltea 24/25 giugno
Date: 2017/06/22 14:31 By: Mauro Status: Moderatore  
Karma: 1  
Moderatore

Posts: 370
graphgraph
Ci siamo. Tutto è pronto, o quasi, per una delle uscite "top" della stagione: la Dora Baltea. Occasione per il sottoscritto di ritornare dopo qualche anno di assenza in un fiume teatro di lavoro per diverse stagioni e fonte di crescita personale. Con questa uscita si chiude il ciclo di appuntamenti significativi atti a creare un gruppo in grado di sostituire i precedenti referenti per l'acqua bianca, ormai sulla via della "pensione".
Andremo a pagaiare nella "vera" Dora Baltea che, con le temperature di questi giorni, penso sia "in forma", sperando di sfatare il mito negativo che inspiegabilmente la circonda. I quasi 1000 km. di strada da percorrere non spaventano il gruppo questa volta costituito da canoisti provenienti da diverse aree geografiche, ma uniti da una comune voglia di crescita tecnica.

Saluti.
Mauro
| | L´administrator ha disattivato l´accesso pubblico in scrittura.

Re:Dora Baltea 24/25 giugno
Date: 2017/06/26 14:53 By: Mauro Status: Visitatore  
 
Venerdì sera con tutta l'attrezzatura pronta per la partenza prevista il giorno successivo, arriva la notizia: motivi personali non permettono, al gruppetto di impavidi bolognesi, la trasferta. Giro di messaggi intercalati da una comprensibile sequela di imprecazioni, portano all'annullamento dell'uscita come unica soluzione possibile. Per consolarci, domenica Noce. Il diluvio, che ha accompagnato gran parte del viaggio, è venuto meno percorrendo la Val di Non e ci ha lasciato preparare all'asciutto. All'imbarco incontro casuale con un gruppetto dell'associazione "Per La Piave", parte dei quali scendeva con un loro gommone. Livello interessante, acqua marrone. Belle rapide gonfie, con onde alte. Super performance di, udite, udite, Stefano, alla sua prima in questo fiume. Anche il Presidente e consorte, quest'ultima al battesimo del nuovo acquisto, hanno dimostrato buona capacità di manovra in rapide veloci. Alla fine, l'epilogo. L'improvvisato gommone era diventato una sorta di battello per profughi, ospitando i canoisti che via via andavano ritirandosi, alla stregua delle vittime di un misterioso cecchino. L'ingresso della rapida finale di Ponte Stori, ha richiesto un tributo. Una componente dell'equipaggio vola fuori dal gommone finendo nell'unico rullo arrabbiato, poichè nel frattempo l'acqua era salita notevolmente. Mentre la stavo recuperando, ben oltre il consueto sbarco, cercando nel contempo di seguire le sorti dell'estemporaneo gommone e far fronte ad eventuali nuovi involontari abbandoni, l'ineluttabile. La presidentessa a 10 mt. dallo sbarco decide di entrare in morta. Peccato per l'offerta "prendi due, paghi uno"; alla morta era annesso un rullo. Bagno e canoa che parte con la corrente. Inutile rincorrerla fino a quasi l'ingresso del canyon che porta al lago e sede delle due rapide più impegnative. Con quel livello affrontarle a vista, correndo dietro ad una canoa e slalomando tra i tronchi, per giunta da solo, non mi è sembrata una buona idea, per cui ho dovuto desistere. Le successive ricerche, al lago prima e lungo le rive poi, non hanno portato risultati. Impotenti ed esausti, con le acque che continuavano a salire, è maturata la decisione di abbandonare, avvisando i pagaiatori locali e le compagnie rafting dell'avvenuta scomparsa. Peccato e consoliamoci con il fatto che non è successo nulla alle persone. Adesso guardiamo avanti, alle prossime uscite, intervallate, magari, alle opportunità offerte dal bizzarro meteo.

Saluti.
Mauro.
| | L´administrator ha disattivato l´accesso pubblico in scrittura.

invia un nuovo topic
Copyright 2000 - 2005 Miro International Pty Ltd. All rights reserved.
Mambo is Free Software released under the GNU/GPL License.